Antalya Grand Slam: Italia ancora d’oro con un super Fabio Basile

Grand Slam di judo ad Antalya, seconda giornata in terra turca contrassegnata ancora da un oro e un argento italiani, che rendono pressochè trionfale la già assai positiva missione.

Eravamo stati ottimi oracoli, ieri, nel profetizzare (o quanto meno auspicare) un risveglio dei judoka (maschi) italiani, e così è stato.

Il rullo di tamburi per i colori azzurri è tra gli uomini -73 kg, protagonista un grande Fabio BASILE, che sconfigge nell’atto conclusivo per waza-ari (in casa propria) il turco KANDEMIR.

Per il vincitore si tratta del secondo successo nel World Judo Tour a 14 mesi di distanza dal trionfo a Tel Aviv, il che gli consente di ipotecare la qualificazione per la sua seconda Olimpiade.

Bronzo per il canadese MARGELIDON ed il moldavo STERPU.

Categoria uomini -81 kg: a sbaragliare a concorrenza ci pensa il turco ALBAYRAK, n. 4 al mondo, giustiziere per waza-ari in finale dell’azzurro Christian PARLATI.

Quest’ultimo sfiora l’impresa, ma deve accontentarsi dell’argento, che lo avvicina comunque alle Olimpiadi.

Il 23enne napoletano, campione del mondo juniores 2018, reduce dal primo titolo Grand Slam a Tashkent, si conferma comunque un punta di diamante, per la squadra d’appartenenza e la categoria.

Terza piazza per l’azero FATIYEV ed il magiaro UNGVARI, quinto l’altro italiano Antonio ESPOSITO.

Categoria donne -63 kg: sugli scudi la britannica RENSHALL, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della venezuelana BARRIOS con tecnica ko uchi gari.

Terzo gradino del podio per la canadese BEAUCHEMIN-PINARD e la cinese Jing TANG.

Tra le donne -70 kg, per chiudere, su tutte l’olandese POLLING, la quale sconfigge per waza-ari la croata MATIC, argento.

Terzo gradino del podio per la spagnola BERNABEU e la venezuelana RODRIGUEZ.

Domenica è in programma il terzo ed ultimo appuntamento in terra turca, a seguire il prossimo impegno sotto l’egida del World Judo Tour è fissato per il 5 maggio a Kazan, in Russia.

Leave a Reply

%d bloggers like this: