Via libera dell’Easa: il Boeing 737 MAX può tornare nei cieli d’Europa

E’ arrivato l’ok anche da parte dell’agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (Easa) al ritorno in servizio del Boeing 737 Max, dopo quasi due anni a terra. La nuova versione rivista – con l’aggiornamento del software, dei manuali operativi – del velivolo del produttore americano potrà quindi tornare a volare nei cieli d’Europa.

A metà novembre l’agenzia federale statunitense (FAA) ne aveva già approvato la reintroduzione.

L’uso dei Boeing 737 MAX era stato sospeso in tutto il mondo nel marzo 2019, a causa di due incidenti mortali, a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro, in Indonesia ed Etiopia, che avevano sollevato dubbi sulla loro sicurezza. I due aerei precipitarono poco dopo il decollo, per un malfunzionamento di un sensore, collegato a un software, che aveva impedito ai piloti di riuscire a controllare i velivoli.

Leave a Reply

%d bloggers like this: